sabato 31 ottobre 2009

foto di Marco Trovato

Io guardo le cose in prospettiva, come del resto ho sempre fatto. A ottant’anni le cose non succedono, si ripetono.
Alan Bennet - La sovrana lettrice - pag.87

1 commento:

homoliber ha detto...

L'origine nostra sta laggiù: a 13miliardi e 7cento milioni d'anni...in quel plasma luminoso, in quel lampo che svegliò il nulla vago dal suo letargo nero e quasi eterno...Mezzo popolo d'atomi che ci sommuove la carne là fu forgiato, con quell'argilla di purissimo fuoco e radioso vento.
Noi tutti, in fondo, è d'appena nati ch'eravamo ben più ch'80enni...
Uscimmo dal materno grembo e i nostri elementi eran già quasi vecchi: e già molto sapevano d'ogni ripetersi e del misterioso Tempo.
E' come un conto alla rovescia sparato dal bang dell'Universo...
e quando muoriamo rintocca il fatidico zero!
E' forse solo allora che si parte davvero. Forse solo così si diventa astronauti e l'unico vero, sconosciuto confine...andremo esplorando.
E poco importa se non avremo voce in gola o dimenticato ogni verbo, non lamentartene: in quel Cosmo si naviga in silenzio.

virgilio bardini.